martedì 12 gennaio 2010

Insalata di pollo

“Una cottura quasi senza fuoco di ispirazione cinese. Si tratta di immergere un alimento in un liquido bollente, coprire, spegnere la fiamma, attendere il raffreddamento totale ed il gioco è fatto. La prima volta che ho provato questa ricetta non riuscivo crederci, lo stopposo e insapore petto di pollo era diventato tenero e saporito, non solo mangiabile, ma proprio buono! “

Queste le parole di Viviana Lapertosa che mi ha fatto scoprire questa fantastica ricetta, o forse è meglio dire tecnica di cottura.


Perché, in fin dei conti, le insalate di pollo sono così semplici da realizzare. Basta mischiare un po’ di insalatina mista, condire, ed il gioco è fatto!
La vera difficoltà consiste proprio nell’ottenere un pollo tenero, anche da freddo, e non stopposo. Con questa cottura senza fuoco non avrete più problemi.


Insalata di pollo allo zenzero

Petto di pollo (intero, non a fettine), 600g
Una radice di zenzero
Uno spicchio d’aglio
Olio
Limone, 1

a piacere: germogli di soia, rucola, lattughino, indivia belga, valeriana, pomodorini, cipolla rossa a fettine...


Procedimento

Lavare il petto di pollo e privarlo dei filamenti. Mettete in una pentola uno spicchio d’aglio, la scorza del limone ed un pezzetto di zenzero, coprite con acqua.

Portate ad ebollizione l’acqua aromatizzata, introdurre il petto di pollo e spegnere subito il fuoco.
Coprire e lasciar raffreddare per due o tre ore. A questo punto il pollo sarà perfettamente cotto e tenero.
Tirarlo fuori dall’acqua, asciugarlo e tagliarlo a fettine sottili, o cubetti, come preferite.

Condire il pollo con la salsa di zenzero preparata emulsionando un cucchiaio di succo di limone, uno d’olio, un po’ di zenzero grattugiato, sale e scorza di limone .
Mescolare le verdure prescelte e condire con la salsa.

Ma le salse di accompagnamento e gli abbinamenti con verdure possono variare a piacimento.

Preferite un’insalata di pollo più ricca? Conditela semplicemente con della maionese mescolata a dello yogurt al naturale.
Un condimento esotico? Insaporite l’insalata di pollo con un cucchiao di semi si sesamo tosatati in padella, un cucchiaio di salsa di soia, uno di olio.
Amate i sapori forti? Aggiungete dei sottaceti. Particolarmente indicati: peperone rosso e giallo a listarelle e cetriolini a fiammifero.
Volete preparala in anticipo? Versate il pollo a tocchetti in una ciotola con il condimento preparato, mescolate bene, coprite con la pellicola trasparente e conservate al fresco in modo che si insaporisca bene. Al momento di servirla aggiungerete solo l’insalata prescelta, accuratamente lavata ed asciugata.
State organizzando un buffet? Servitela in bicchierini monoporzione e cospargete con dadini di pane tostai.
Altri abbinamenti di verdure?
- Pomodorini, anellini di cipolla rossa, basilico fresco, fagioli cannellini, prezzemolo.
- Songino, arance spellate a vivo, sedano.
- Mais, rucola, germogli di soia, cetriolo tritato ed aceto balsamico.
- Avocado a cubetti, pomodorini, insalata mista.


Lemon ginger chicken salad
This simple Chinese cooking technique helps keep chicken breasts from overcooking and gives them a great flavor and moist texture.

600 g chicken breast (whole, not sliced)
1 ginger root
a clove of garlic
Oil
1 lemon

and lettuce, tomatoes, red onion, Soybean sprouts, argula…

Procedure
Bring a large pot of unsalted water to a boil whit garlic, lemon zest and a little piece of ginger. Add whole chicken breasts. Cover, pull off the heat and
allow to cool in cooking liquid ( about 2 or 3 hours). Keep covered.
Lift Chicken from liquid and shred the meat.
To make the dressing, mix the oil, lemon zest and juice in a large bowl. Add the chicken, grated ginger, iceberg head lettuce (sliced and chopped). Mix well and serve

24 commenti:

  1. buonoooooooooo...con lo zenzero..un'insalatina davvero speciale!!!

    ciao

    terry

    RispondiElimina
  2. Forse molto di più anche il tuo di blog.. non solo ricette.. ma spunti per l'anima..
    Grazie di essere passata per il mio blog..
    Bellissimo il tuo pappagallo.. bellissima tu.. e bellissime le tue ricette..
    ps: dobbiamo farli incontrare gli inseparabili allora ;-)

    RispondiElimina
  3. io adoro queste insalate in pieno estate!

    RispondiElimina
  4. una splendida insalata con molte varianti....ma non ho capito bene quanta acqua serve...coprire l'aglio e lo zenzero o anche tutto il pezzo di pollo? ciao! ;;)

    RispondiElimina
  5. Ciao, bentornata ed auguri di un ottimo 2010!
    A presto.
    Enrico

    RispondiElimina
  6. Che strano modo di cottura del pollo! CErtamente così simane molto morbido senza perdere il suo gusto!
    Poi si presta a svariatissimi abbinamenti per le insalte, sia d'estate sia dìinverno.
    baci baci

    RispondiElimina
  7. Io adoro l'insalata di pollo!!! La prossima la preparo così, grazie!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Terry :)

    Cuoco, secondo me succederà una strage. Il mio inseparabile adora solo me :)

    Mary, io anche d'inverno. Soprattutto dopo le grandi abbuffate dell'ultimo periodo.

    Astro, devi portare a bollore un bel pò d'acqua in cui devi totalmente immergere il pollo. Cose se dovessi fare un lesso.

    Ciao Enrico, grazie :)

    Manuela e Silvia, strano metodo ma efficacissimo, provate.

    Barbara, fammi sapere. Io l'ho trovata davvero buona.

    Max, grazie.

    RispondiElimina
  9. non consocevo questo metodo di cottura, lo proverò subito!

    RispondiElimina
  10. mi piace moltissimo questo metodo di cottura!!:D

    RispondiElimina
  11. Ho utilizzato questo metodo di cottura soltanto per gli spaghettini (soia o riso) e gli gnocchi cinesi: francamente non avrei detto che si riuscisse ad avere ottimi risultati anche con la carne! Che bella sorpresa :)
    Al prossimo giro provo.
    Buona giornata,

    wenny

    RispondiElimina
  12. non ho mai provato questa cottura: affascinante!

    RispondiElimina
  13. dai è una cottura davvero particolare...e mi sembra di cpaire che rende speciale un cibo leggero :)

    RispondiElimina
  14. Mai provato questa cottura...ne faccio tesoro alla prossima occasione ;)
    Grazie per l'ottimo spunto e buonissima giornata :)

    RispondiElimina
  15. Partecipa anche tu al concorso de La Cucina Italiana:
    LA TAGLIATELLA NAZIONALE

    Per info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112

    Scade il 10 Febbraio 2010.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  16. Ottimo suggerimento! Per ora le mie tecniche x mantenere il petto di pollo morbido sono marinatura in yogurt (di ispirazione indiana), oppure cotture brevi al salto (ispirazione cinese). Questa la proverò al più presto.
    Bye bye

    RispondiElimina
  17. non avevo mai sentito questa tecnica di cottura per il pollo! Da provare...Complimenti per il blog, e per la musica che ascolti! Quando ti va salta sul mio! www.matteoaloe.blogspot.com :-)

    RispondiElimina
  18. Alem, Genny, se siete stufi del pollo stopposto e secco provate questa tecnica :)

    Wenny, in effetti leggevo che non si utilizza solo per il pollo ma moltissimi altri tagli di carne tipo il filetto o il magatello di vitello, per i pesci...

    Lo, prova! Il pollo resta morbido morbido e profuma di zenzero e limone.

    Gambetto, buona giornata anche a te! :)

    Dodò, interessanti le tue tecniche.

    Matteo, perchè, che musica ascolto? Non ti starai confondendo con qualcun'altra? :D

    RispondiElimina
  19. eh? :-o noooo
    sul profilo mi sembra di aver visto depeche mode, radiohead... non sei tu quella del profilo!?
    In ogni modo, complimenti per la ricetta, quella è tua? :-P

    RispondiElimina
  20. Matteo, scusa. Si, sono io quella del profilo ma avevo dimenticato di aver aggiunto anche la musica preferita.
    Pensavo alla musica di sottofondo che si sente in alcuni blog. E non avendola, ero convinta che ti fossi confuso con qualche altro blog visitato in contemporanea :)

    RispondiElimina
  21. Anto, sono passata per dirti che ho sperimentato questo metodo di cottura e ne sono rimasta molto soddisfatta:) Ecco, volevo dirti grazie:) Buon lunedi!

    RispondiElimina
  22. moolto interessante questo modo di cottura !! sembra veramente valido !!
    a me piace tantissimo il pollo in tutte le salse...però di solito io lo faccio caldo (non insalate fredde sopratutto d'inverno) a tocchetti con verdure o altro

    come si può adattare questo metodo di cottura ad un piatto caldo ?

    grazie

    RispondiElimina
  23. Ma che delizia davvero! il metodo di (non) cottura è a dir poco geniale e lo proverò di certo! ma lo sai che anche in alcune zone del nord Italia è utilizzato come metodo di cottura? per la pasta, pensa un po', e non ci mette nemmeno così tanto a cuocere, come si può pensare! beh certo ci vogliono pentole con il fondo un po' spesso che mantengano bene le temperature, ma per il resto il gioco è fatto! Grazie mille per la ricetta

    RispondiElimina