lunedì 4 ottobre 2010

Patate Hasselback

Il nome deriva dal ristorante svedese Hasselbacken dove, nel 1940, vennero servite per la prima volta. Spulciando alcuni libri nella mia libreria, ho scoperto che negli anni ‘70-’80 divennero il contorno più diffuso di ogni piatto svedese.
Poi, sfortunatamente, sono state gradualmente sostituite dalle meno salutari ma più veloci da preparare French Fries - patatine francesi nonostante la loro origine belga.

Hasselback Potatoes

Alternativa sfiziosa alle solite patate al forno, restano morbide all'interno pur conservando una crosta incredibilmente dorata e croccante. Ideali per accompagnare qualsiasi carne, io le ho mangiate cariche di panna acida ed erba cipollina… buonissime anche da sole! :-)

Patate Hasselback

Patate di media grandezza, 6
Burro fuso chiarificato*, 60 g
Pangrattato, 2 cucchiai
Parmigiano grattugiato, 1 cucchiaio
Paprika
Sale e pepe

* Consente al grasso di non bruciare nonostante l’alta temperatura del forno.

Procuratevi delle belle patate di forma regolare e allungata, lavatele bene e spazzolatele sotto l’acqua corrente senza sbucciarle. Se necessario, tagliate un sottilissima fettina alla base in modo da assicurare una sufficiente stabilità.
Usando un coltello sottile e ben affilato, praticate in ogni patata delle profonde incisioni a distanza di 4 mm, senza arrivare fino in fondo per evitare che la lama del coltello arrivi troppo in basso esiste un trucco: basta sistemare dietro la patata da incidere un mestolo, la lama del coltello si fermerà quando toccherà il manico di legno, a circa 1 cm dalla base.

Pennellate con metà del burro fuso - Perché non olio ma burro? Perché quest’ultimo consentirà alle patate di assumere un intenso colore dorato e di diventare belle croccanti - salate e infornate a forno già caldo a 200°-220°C lasciandole cuocere per circa 40-45 minuti.
Toglietele dal forno e spolveratele con pangrattato e parmigiano, aggiungete il resto del burro e rimettetele in forno per altri 5 minuti, fino a quando si sarà formata una crosticina dorata.

Servitele bene calde e, se preferite, aggiungete anche un pizzico di paprika.


Hasselback Potatoes
From Stockholm, named after the restaurant where it was first featured.

Ingredients: 6 medium potatoes – ¼ cup (60ml) butter melted, - 2 tbsp (30 ml) fine dry bread crumbs – 1 tsp. grated parmesan cheese – salt, pepper.

Direction: scrub each potato, but do not peel, then Place 1 potato on large spoon. Cut crosswise into ¼ inch (6mm) thick slices just to edge of spoon, leaving bottom of potato uncut. Repeat for each potatoes. – The best knife to use to hasselback the potatoes is one that is sharp and thin.
Cut a slice off the base of each potato so the potato will sit flat.
Keep cut potatoes covered with cold water in bowl. When all are cut, drain. Pat potatoes dry. Arrange, cut side up, in greased baking dish.
Brush potatoes with some of butter. Bake, uncovered, in 425°F (220°C) oven for 30 minutes. Brush with remaining butter, bake for 15 minutes.
Combine remaining 4 ingredients in small dish. Sprinkle evenly over potatoes, Bake for 15 minutes until tender and crumbs are golden brown.

44 commenti:

  1. io resto sempre impressionata dalla precisione delle tue ricette, sembrano finte tanto sono belle!! anche queste da rifare!! ah, ho provato la tua piadina, un successo!! è la prima volta che mi viene come quelle vere!!! buona settimana!

    RispondiElimina
  2. Grazie Katia, e sono contenta che ti sia piaciuta la mia piadina :)

    RispondiElimina
  3. queste vanno provate assolutamente, non le conoscevo ma l'idea mi sembra favolosa.
    anche in cucina la globalizzazione fa danni (mi riferisco alle french fries)

    bella foto. buono tutto.
    grazie!

    RispondiElimina
  4. un'ottima alternativa alle classiche patate al forno! mi piace il trucchetto del mestolo di legno!!!ciao e buona giornata;)

    RispondiElimina
  5. Ciao Gaia, ogni tanto può essere anche piacevole farsi del male con le "French Fries". L'importante, come sempre, è non esagerare.

    RispondiElimina
  6. Le avevo provate l'anno scorso con un'altra ricetta e mi erano piaciute molto: voglio riprovare con la tua... tanto ormai siamo entrati in stagione di comfort food

    RispondiElimina
  7. Le avevo viste su un sito straniero per la prima volta e subito mi ero detta le devo fare assolutamente! ora tu mi tenti nuovamente!!

    RispondiElimina
  8. Tagliate in questo modo sono davvero bellissime da presentare. Confermo che le patate belghe sono le migliori!!!!! :)

    RispondiElimina
  9. è un'idea che mi frulla in testa da molto tempo! vedendo le tue segnerò la tua ricetta, mi sembra pratica e concreta! i risultati si vedono!

    RispondiElimina
  10. Erano rimaste sepolte da qualche parte nella mia memoria, non le vedevo da quando ero piccola e le mangiavo sempre da un'amichetta, grazie per avermele ritirate fuori, sono un ricordo bellissimo e da ricucinare immediatamente!

    RispondiElimina
  11. Bellissime!
    Da portare in tavola sono una meraviglia!! Segno subito la ricetta!

    RispondiElimina
  12. ma che belle!!!! devo provarla assolutamente questa ricetta!!!! io ne ho una che d'aspetto è simile, ma ingredienti totalemente diversi!!! bravissima, per la ricetta e per la foto!!!

    RispondiElimina
  13. anto che belle queste patate!! Le avevo viste tempo fa ma non mi ero segnata la ricetta!! grazie, un bacione!!

    RispondiElimina
  14. Mi fanno golissima!!!!Che bella idea, la rifaccio per i miei golosoni di patate!!!Bacio

    RispondiElimina
  15. MMmh, mi ispirano tantissimo! Le farò sicuramente!

    RispondiElimina
  16. Stasera Patate Hasselback! Con questo freschetto il forno lo accendo volentieri!

    RispondiElimina
  17. Sarà che sono patata-dipendente e che me le magerei giorno e sera, ma questa versione m isembra ancor più golosa delle patate fritte! Le patate sono più saporite e croccantine...e poi mi sembra anche facile da realizzare! Motivo in più per provarle! :-D

    RispondiElimina
  18. Ma che belle! Non avevo mai sentito parlare di questa ricetta, sicuramente un'alternativa alle solite patatine fritte (che sono tanto buone... ma ti lasciano la casa "unta" per giorni!!)
    Stefy (mondodistefy)

    RispondiElimina
  19. Ciao Antonella,
    ho visto la foto sul Flickr e sono venuta a curiosare;) L'ho fatto anch'io ma ho preso la ricetta da Sigrid. Sono veramente deliziose! La presentazione è molto bella, brava:))

    RispondiElimina
  20. non sapevo che si chiamassero così! davvero interessante! precisa la spiegazione e goloso il risultato, da provare al più presto!
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  21. Ma che belle!!!!!!!!!!!! Meravigliose!

    RispondiElimina
  22. le devo fare sono troppo belle!!

    ciao

    RispondiElimina
  23. Devo proporle alla prox cena, hanno un'aspetto molto invitante :-)

    RispondiElimina
  24. fighissime queste patate hassequalchecosa!! mi ispirano davvero!

    RispondiElimina
  25. Le faccio spesso perche oltre a presentarsi davvero bene, sono buonissime... le tue più delle mie:))
    Buona settimana!
    Patricia

    RispondiElimina
  26. Bellissima ricetta! Non la conoscevo e mi pare un ottimo modo di preparare le patate.

    RispondiElimina
  27. nooooooooooooo! e queste sono da provare subito e sicuramente nel mio caso, con aggiunta di paprika!

    RispondiElimina
  28. Adoro le patate in ogni loro forma e declinazione culinaria, queste mi ispirano sia da sole sia come accompagnamento ad un buon arrosto della Domenica. Un figurone ;D
    Bravissima (come sempre sia per le ricette sia per le foto curatissime!)
    Buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina
  29. Queste le ho fatte qualche volta, bellissime e buone! Io le accompagno ad una salsina di yoghurt greco ed erba cipollina ma sono ottime come dici tu anche sole..e a volte ho messo in mezzo dello speck..gnammi!

    RispondiElimina
  30. Non le ho mai provate, ma ogni volta che le vedo mi riprometto di farle. Sono davvero scenografiche e un ottimo contorno che fa un figurone a una cena importante.

    RispondiElimina
  31. che spettacolo!!!Mi piacciono e sono anche molto belle!!!La foto poi è superlativa!!!Complimenti!!!

    RispondiElimina
  32. Che buone! Peccato che siano scomparse per lasciar spazio alle semplcii patatine fritte...che cosa triste!

    RispondiElimina
  33. Ne ho sentito parlare ma non le ho mai assaggiate. A presto per qualche blog event...;)
    ciao
    Enrico

    RispondiElimina
  34. avevo visto questa ricetta su un libro un po' di tempo fa...e la tua foto è uguale a quella del libro!! è una meraviglia! sei davvero brava..complimenti!
    e oltre che belle devono essere davvero buone quelle patate!! gnam!

    RispondiElimina
  35. Fantastiche, le avevo già "salvate" ma poi non le avevo mai fatte: mi hai fatto tornare la fantasia.... mannaggiatte' !!! hahahahaha
    Brava, soprattutto per le "dritte" :-D

    RispondiElimina
  36. Really delicious. I love your blog. Abraccio!! Marta

    RispondiElimina
  37. adoro le patate e così mi sembrano superlative !!!

    RispondiElimina
  38. sono delizioseeee!!!
    le ho praparate ieri per cena e hanno conquistato tutti!!!
    ottima ricetta come tutte quelle che ci regali!!!
    grazieeeee!!!

    RispondiElimina
  39. Ho scoperto da poco questo blog.
    Bellissimo e buonissimo! ^_^
    Un abbraccio
    Roberto

    RispondiElimina
  40. I want these potatoes! Great recipe!
    Congratulation very nice blog
    Simon Debì
    http://feministcookingdinner.blogspot.com

    RispondiElimina
  41. Era un pò che mi frullava in testa di farle... grazie x la ricetta... mi unisco al tuo sito che è a dir poco strabiliante!! Tra ricette inglese e tedesche (la mia seconda nazione)... io mi sento a mio agio!! Grazie

    RispondiElimina
  42. Risposte
    1. eccole http://www.saltalapasta.com/2013/11/patate-fisarmonica-saporite-ovvero-le.html?showComment=1383722231468#c2429556673049838565

      Elimina
  43. Ma il burro chiarificato dove lo trovo?

    RispondiElimina