lunedì 2 febbraio 2009

Frittelle di semolino

Le frittelle di semolino le preparava sempre mia mamma e non necessariamente nel periodo di Carnevale. Era uno di quei piatti che riusciva a far tornare la fame anche ad una bimba inappetente come lo ero io un tempo.
La forma non era tondeggiante perchè l'impasto veniva steso in una pirofila, fatto compattare e tagliato in rettangoli più o meno grandi.
Appena queste delizie finivano nel piatto io le ricoprivo letteralmente di zucchero e ne mangiavo fino a sentirmi male. E' forse per questo che, ancora oggi e nonostante la semplicità degli ingredienti, mi sembrano la cosa più buona del mondo.

Frittelle di semolino


Frittelle di semolino

160 g Semolino
500 ml Latte
3 uova
50 g Burro
3 cucchiai di Zucchero
Buccia di mezzo limone
un pizzico di sale

Procedimento
Portare ad ebollizione il latte con il burro, lo zucchero e il pizzico di sale. A questo punto versarvi a pioggia il semolino mescolando continuamente con un mestolo di legno per evitare che si formino grumi.
Quando l'impasto inizia ad addensarsi togliere dal fuoco ed aggiungere la buccia grattata di mezzo limone. Lasciate intipidire poi aggiungete prima un uovo intero poi i due tuorli ed
alla fine i due albumi montati a neve.
Formate tante piccole palline aiutandovi con le mani leggermente bagnate, il che aiuta l'impasto a non appiccicarsi, infarinatele leggermente e tuffatele nell'olio caldo ma non bollente fino a quando saranno ben gonfie e dorate.
Lasciatele poi scolare su un foglio di carta assorbente e servite calde spolverizzate di zucchero vanigliato.

Frittelle di semolino

Ho scoperto che le frittelle di semolino sono anche un dolce tipico della tradizione veneta. Vengono preparate durante il Carnevale e proprio in questa regione assumolo la forma a sfera che io ho voluto imitare.

Questa ricetta partecipa alla raccolta di Carolina " a Carnevale ogni ricetta vale ".

30 commenti:

  1. Che belle!
    Me le segno subito.
    ciao

    RispondiElimina
  2. Ci credo ci credo!!!! solo a vederle in foto fanno una golaaa! Buona settimana!

    RispondiElimina
  3. non le ho mai provate ma devono essere così buone e morbidose... da spazzolarle subito! ;)

    RispondiElimina
  4. ...me la salvo...io ogni tanto sperimento qualcosina col semolino...e queste frittelline non mi sembrano niente male, davvero!
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
  5. me le faceve sempre la mia nonnina...
    guardando queste foto mi sono emozionata ricordando quei momenti..ti ringrazio tanto..

    RispondiElimina
  6. Non le ho mai provate... Le sperimentazioni con il semolino mi mancano ancora, ma prima o poi mi ci butterò.
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  7. Ciao, non ti ho mai lascato un commento, am devo dire che te lo meriti proprio, non solo per queste frittelle ma anche per tutte le altre ricettine e per le foto fantastiche.
    Guardo e riguardo le tue foto in continuazione, sono bellissime!
    Complimenti
    Castagna

    RispondiElimina
  8. Lemangiavo spesso anche io da piccola..ora mi hai fatto tornare vivido il ricordo di quelle merende:))

    RispondiElimina
  9. Michela, sono anche buone.
    Maya, buona settimana anche a te!
    Lo, sono morbidissime e, anche se vanno consumate calde, restano comuqnue morbide a lungo.
    Simo, buona giornata.
    Kakawa, in effetti queste sono le frittelle che facevano le nostre nonne. Una ricetta che si è persa nel corso degli anni.
    Carolina, provale.
    Maryan, thank you.
    Castagna grazie :)
    Elga, questo è proprio il piatto goloso delle nostre nonne, oggi poco apprezzato.

    RispondiElimina
  10. anche io non le ho mai mangiate ma hanno un aspetto talmente buono che devo vedere di recuperare!!

    RispondiElimina
  11. Golosa da sempre?
    Ti capisco: anche per me i dolci fritti erano una tentazione alla quale arrendersi senza condizioni e freni.
    Devono esssere deliziose queste frittelle, perchè il semolino è una base neutra che ben si sposa con lo zucchero.
    Baci

    RispondiElimina
  12. E ci credo che te ne mangiavi fino a stare male... non è possibile resistere a queste meraviglie di sicuro!!! Un abbraccio, le tue foto sono veramente straordinarie!

    RispondiElimina
  13. ciao, mi sono segnato questa ricetta e quanto prima proverò a metterla in pratica. Nel frattempo volevo dirti che ho provato la ricetta della torta ricotta e marmellata di ciliegie ed ha riscosso notevole successo.Ho solo aggiunto un pò di panna alla ricotta.
    continua a pubblicare e diventerò a breve una mongolfiera.
    Ciaooooo

    RispondiElimina
  14. ma come si conservano le frittelle? vanno finite tutte tutte subito?

    mai provato col semolino..tenterò!

    RispondiElimina
  15. Figurati!
    Ti ho appena inserita. Grazie per aver partecipato!
    A presto!

    RispondiElimina
  16. mi sa che partecipo anche io..complimenti per le tue frittelle bacione...mike

    RispondiElimina
  17. golosissime! una tira l'altra!

    Praticamente sono castagnole con il semolino al posto della farina, giusto?

    RispondiElimina
  18. *Elisa, provale.
    *Lenny, io impazzisco per i fritti, dolci o salati poco importa :)
    *Pupille gustative, grazie.
    *Anonima, grazie anche a te.
    *Alessia, si mangiano calde ma quelle avanzate le ho fatte fuori la sera, fredde, ed erano ancora morbidissime e comunque buone.
    *Carolina, grazie a te.
    *Ciao Mike, grazie.
    *Michelangelo, non credo siano simili alle castagnole perchè dalle mie parti mi pare che oltre alla farina ci si aggiunga anche della ricotta o farina di mandorle.
    E poi ho scoperto che qui a Roma per castagnole si intende la pasta choux fritta e ripiena di crema.

    RispondiElimina
  19. Che idea meravigliosa questa delle frittelle di semolino!!!
    Sbircio per la prima volta il blog e lo trovo bellissimo, le foto son stupende...non smettere mi raccomando ^_^

    RispondiElimina
  20. e' chiaro che tutto cio' che é fritto é deliziosamene goloso io uso poco friggere proprio perché se lo faccio fiisco per mangiare tutto mentre friggo, caldi e zuccherosi mi invogiano uno dopo l'altro!

    Bello il tuo blog :)

    RispondiElimina
  21. che buone!!!nn le ho mai mangiate, le proverò!!
    grazie per essere passata da me, mi fa un immenso piacere!!
    buon fine settimana!

    RispondiElimina
  22. Superlative queste frittelle! Brava!!! Buona serata Laura

    RispondiElimina
  23. bellissimo il tuo blog, le ricette e le foto!che bello averti scoperto..
    a presto
    sciopina

    RispondiElimina
  24. mai provate, ma devono essere buonissime!!!
    mi copio immediatamente la ricetta!
    bravissima!

    RispondiElimina
  25. le ricette dell'infanzia e della mamma sono incomparabili, concordo! E poi erano ricette semplici e veramente buone, come immagino sia queste. Grazie per la ricetta :-)

    RispondiElimina
  26. Bellissime! I love making things like this (I made them with ricotta). These look light and so yummy!

    RispondiElimina
  27. Your fritelle look delicious. Perfect for this time of year!

    RispondiElimina
  28. ciao! ti scrivo per chiederti questo:
    _vorrei realizzare queste frittelle per olio caldo ma non bollente a che temperatura devo impostare le friggitrice? 160 gradi può andare bene?

    - la consistenza comè?

    grazie e scusa del disturbo!!!
    ciao

    RispondiElimina
  29. e vero che ricordi con mia mamma che faceva spesso....anche come contorno con carne son ottime

    RispondiElimina