lunedì 30 novembre 2009

Frittelle di cavolfiore

Queste deliziose frittelle sono il sistema ideale per convincere i bambini a mangiare il cavolfiore senza accampare mille scuse per saltare la cena. Gli ingredienti sono basilari ed è quindi, ahimè, solo merito della frittura che rende tutto estremamente appetibile; inoltre ci consente di uscire dal solito cavolfiore gratinato o in insalata.

Frittelle di cavolfiore

Una raccomandazione, non comprate mai cavolfiori che abbiano macchie scure, vol dire che non sono feschi.

Frittelle di cavolfiore

1 piccolo cavolfiore
3 cucchiai di farina
2 cucchiai di formaggio stagionato grattugiato
1 uovo
sale e pepe

Procedimento
Lessare il cavolfiore diviso in cimette in acqua leggermente salata per circa 15 minuti o fino a quando risulterà tenero. Scolare bene, lasciarlo intiepidire e schiacciarlo con una forchetta fino a ridurlo in una purea grossolana.

Aggiungere l’uovo, il formaggio e la farina a cucchiaiate - impossibile determinarne l’esatta quantità che dipenderà dalla grandezza e dall’umidità del cavolfiore - regolate di sale e pepe e lasciate riposare per circa venti minuti, dovrete ottenere un composto abbastanza spesso.

Al momento di friggere versate un sottile strato di olio in una padella antiaderente e mettete a scaldare. Versate il composto di cavolfiore a cucchiaiate ed appiattitelo col dorso del cucchiaio. Fate friggere fino a quando saranno uniformemente dorate, non troppo velocemente altrimenti l’interno rimarrà crudo, e girandole una sola volta.

Quindi tiratele su e adagiatele su un doppio foglio di carta assorbente.

Servire caldissime.



Parmesan Cauliflower Fritters

1 small head cauliflower
3 tablespoons flour
Salt & Pepper
2 tablespoons grated Parmesan cheese
1 egg

To prepare the cauliflower, trim off any leaves and use a small knife to divide the cauliflower into little florets. Add them to a large pan of boiling salted water and simmer for 15 minutes or until very soft. Drain into a colander. Let it cool slightly, then mash the heck out of it in a big bowl. Add beaten eggs, Parmesan, salt, and pepper, and stir to combine. Add flour by heaping tablespoons—the final amount you use will depend on how moist your cauliflower is. You want this to be quite thick, closer to the consistency of raw meatballs than pancake batter. Set aside for 10 minutes to let the flour absorb fully.
Cover your largest skillet with a thin layer of olive oil, and place over medium heat. When it’s shimmering hot, add large spoonfuls of the cauliflower mixture and flatten into a pancake. Don’t overcrowd the pan, or the oil temperature will lower too much and your results will be greasy. When browned on one side, after 5-7 minutes, flip and cook on the other side until it’s brown too, another 5-6 minutes. Remove from pan and drain on paper towels. Repeat with remaining cauliflower mixture until it’s all gone.

20 commenti:

  1. non ci avevo mai pensato! Non ho bimbi da convincere ma sono sicura che le apprezzano anche i grandi!!! Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Hai detto bene cara Antonella: per uscire dagli stereotipati e noiosi metodi di preparazione... che tediano anche gli adulti, a lungo andare ;)
    Bella idea, tra compere e regali me ne ritrovo ben due di cavolfiori :\
    Buona giornata,

    wenny

    RispondiElimina
  3. ciao... ecco l'unico modo per me di mangiare cavolfiore!!! :D complimenti ricetta da provare assolutamente.. semplice ed economica

    RispondiElimina
  4. Sarà anche un piatto semplice, ma la semplicità a volte è cosa buona!!!
    Grazie per l'idea!

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono prprio e penso che le proverò molto m olto presto !

    RispondiElimina
  6. Non ho particolare predilezione per il cavolo...ma credimi che guardando le foto difficilmente riuscirei a tenermene lontano se le avessi a portata di mano...hehehe
    Brave. C'è bisogno anche di questi piatti in cucina ;-)

    RispondiElimina
  7. sono uno spettacolo complimenti !!

    RispondiElimina
  8. Semplicissime!! per un contorno improvvisato e non convenzionale!
    baci baci

    RispondiElimina
  9. A casa mia i fritti di cavolfiore si preparano la vigilia di Natale. Buonissimi!

    RispondiElimina
  10. Sono le mie preferite tra le frittelle ed un piatto tipico napoletano. Io le faccio più a forma di pallettine ma la sostanza non cambia. Un saluto e spero di vederti giovedì.
    ciao

    Enrico

    RispondiElimina
  11. formato crocchetta è tutto + buono! a parte che a me il cavolo piace, un meno l'odore che si diffonde in casa....

    RispondiElimina
  12. Favolose !! Ma io non friggo cosi' mi sono convertita a delle polpettine di cavolfiore e ricotta cotte in forno che comunque non sono niente male. Ma io adoro il cavolfiore in ogni sua forma ...

    RispondiElimina
  13. Ciao e complimenti per il tuo bellissimo blog e le tue fantastiche ricette!
    Io sono Paola di http://lacucinadipaolabrunetti.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. Non solo ai bambini, pure a mio moroso! :-)
    In questi giorni lo frego.

    RispondiElimina
  15. Grazie a tutti per essere passati di qua :)

    RispondiElimina
  16. complimenti li farò subito

    RispondiElimina
  17. Fatte, buonissime, grazie!

    http://nonsolopaneepizza.blogspot.com/2011/12/frittelle-di-cavolfiore.html

    RispondiElimina
  18. passate nello zucchero prima di servirle sono ancora più buone!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina