mercoledì 7 novembre 2012

La torta in barattolo

Un fenomeno curioso imperversa in Germania già da un paio di anni: è la kuchen im glas-mania, ovvero come ti cucino una torta in un barattolo e te la servo sei mesi dopo fingendo di averla appena sfornata. Potevo quindi esimermi dal provare? I don't think so!

Cos'è quindi la torta in barattolo? Non una ricetta vera e propria quanto un metodo di cottura e di conservazione del cibo che prevede il confezionamento sottovuoto di piccole porzioni di torta, ideale per la prima colazione o per la merenda. In pratica si prepara l'impasto del ciambellone preferito, lo si versa in piccoli vasetti di vetro a bocca larga e ben imburrati, s'infornano ed a cottura completa si avvita il coperchio e la bomba è pronta :) Con la tecnica del sottovuoto pare che il dolcetto si possa conservare per 6 mesi o forse più. Io non sono mai andata oltre un mese e posso solo confermare che, effettivamente, la torta rimane umida e fragrante, come appena sfornata.

Torta in barattolo

Le regole per una buona cottura e conservazione. 

1. La scelta del barattolo. E' fondamentale utilizzare un barattolo di vetro a bocca larga, ovviamente a chiusura ermetica, che sia liscio, senza scanalature o rientri alla base del collo, per permettere al dolce di uscire con facilità una volta capovolto. In Germania utilizzano dei vasetti molto carini: svasati, con chiusura meccanica e guarnizione di gomma. Io, invece, ho acquistato dei vasetti con tappo metallico a vite da 230ml, on line. Il sito è italiano ma spediscono dalla Germania con una velocità ed un precisione... teutonica :)

2. La sterilizzazzione dei contenitori. È essenziale che le chiusure ermetiche, tappo a vite o guarnizioni di gomma, siano perfettamente puliti, e sterilizzati ponendoli per qualche minuto in acqua bollente. Ricordatevi solo di asciugarli bene prima di procedere alla chiusura dei barattoli.

3. La scelta del dolce. Vanno benissimo impasti tipo plumcake, la sette vasetti, muffins, il ciambellone, la torta di carote o quella al cacao. Ed ancora, torte che abbiano ricotta nell'impasto, con mandorle, nocciole, uvetta, gocce di cioccolata. Ho dei dubbi sull'utilizzo della frutta fresca, tipo mele, mirtilli. Non ho mai provato, temo che possa fermentare per cui, quanto meno, sconsiglio la conservazione a lungo termine.

4. La cottura in vetro. Imburrate ed infarinate i vasetti di vetro facendo molta attenzione a non ungere il bordo e riempiteli per metà con l'impasto. Il tempo di cottura è ovviamente ridotto: il dolce dovrà risultare ben dorato, ma in ogni caso fate sempre la prova dello stecchino e se l'impasro dovesse crescere ben oltre l'apertura sarà sufficiente tagliare la parte in eccedenza.

5. Il sottovuoto. Con l'aiuto di un canovaccio da cucina, chiudete subito i barattoli roventi, appena sfornati. Otterrete in questo modo una chiusura sottovuoto data dalla contrazione dell'aria in cima al barattolo nella fase di raffreddamento. Durante questa fase i coperchi di appiattiranno o si abbasseranno leggermente al centro risultando come risucchiati verso l'interno. Significa che si è creato il sottovuoto. Nal caso in cui il coperchio risulti ancora gonfio nessun problema,  dovrete consumare la torta nel giro di pochi giorni.


Per me che non conoscevo questo metodo di conservazione, la cosa è stata una vera rivelazione. Me ne accorgo in quei pomeriggi d'inverno, quando il frigo è vuoto, non ho voglia di uscire ma addenterei volentieri un muffin, un plumcake, una fetta di ciambella... e ad un tratto spunta fuori il barattolino dimenticato. Basta un clic per sprigionare l'odore appetitoso della torta appena sfornata. Inoltre basta aggiungere un'etichetta ed un fiocchetto et voilà, si trasforma in un'ottima idea regalo per il vostro Natale.

67 commenti:

  1. Ho visto questo metodo ma non ho avuto ancora il coraggio di provarci...mi fai venire voglia :-)

    RispondiElimina
  2. io ho sempre creduto che cuocessero nei vasetti solo per bellezza... ma una torta in vasetto è IL regalo perfetto per natale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Ho pensato che si potrebbe anche allegare un'etichetta con la ricetta di una salsa di accompagnamento.

      Elimina
    2. Non conoscevo le tortine in barattolo e il metodo...ma appena le ho viste ho pensato anche io a dei regalini natalizi! Splendide...Grazie dell'idea! :)

      Elimina
  3. moolto carina questa torta che si conserva in barattolo, hai spiegato tutto bene, bravissima!

    RispondiElimina
  4. Fastastica idea!!! potrei risolvere le colazioni per i prossimi mesi!!!

    RispondiElimina
  5. Mi hai lasciata a bocca aperta! Non avevo proprio idea che si potessero conservare così anche i dolcetti!
    Grazie per l'input ;)
    Buon pomeriggio
    Tiziana

    RispondiElimina
  6. Geniale! E complimenti a te per averci provato!

    RispondiElimina
  7. Wow... che idea curiosa. Ma sai che non l'avevo mai sentita!
    Ciao.

    RispondiElimina
  8. wow è fantastico grazie dobbiamo metterla subito in pratica e come dice avere qualcosa per quei giorni che ci viene una strana voglia di qualcosa di dolce......

    RispondiElimina
  9. Antonella, questa è un'idea strepitosa per dei pensierini natalizi un po' insoliti! Che ne dici, utilizzando contenitori di dimensioni così ridotte sarà meglio impiegare il metodo per i muffin (ingredienti secchi separati dagli umidi e mescolati alla fine solo sommariamente) per garantire morbidezza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, potrebbe essere un'idea. E comunque nulla ti vieta di utilizzare contenitori più grandi. Nei barattoli che ho scelto io vengono fuori tortine della dimensione di un muffin, di quelli grandicelli. Se ordini vasetti un po' più grandi ne guadagni sicuramente in morbidezza ma ti assicuro che restano comunque soffici. Appena chiudi il barattolo si forma anche un po' di condensa che sparisce dopo un po'.

      Elimina
  10. ciao anto, volevo invitarti al mio contest che è iniziato da pochi giorni:
    http://dolcementeinventando.blogspot.it/2012/11/la-mia-ricetta-gioiello-il-mio-primo.html
    Spero che parteciperai!!!!
    Ale

    ps. che meraviglia queste tortine in barattolo!

    RispondiElimina
  11. Salve Antonella,ho aperto da poco il mio blog,ti seguo
    da parecchio e trovo che tu sia bravissima e questa
    ricetta è geniale. Complimenti!

    RispondiElimina
  12. mi hai aperto un mondooooo! che meraviglia, so già che sarà un'ottimo modo per preparare regalini per natale ma anche merende in anticipo per i miei piccoli!

    RispondiElimina
  13. Sei sempre uno dei miei miti: fiducia rinnovata anche per tutto il 2013 !!! hahahahaha
    Scherzi a parte, ora mi dici come faccio a non provarlo subito? :-D
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Subito? Ma ce l'hai i vasetti giusti? :)

      Elimina
    2. Ho appena speso 70€ in vasetti tedeschi... TE POSSINO !!!! :-D

      Elimina
    3. Miii! Ma non avrai esagerato? Non è colpa mia se sei totalmente sprovvisto di freni inibitori :D

      Elimina
  14. Interessante, davvero, per chi come me, essendo solo due persone a casa, deve preparare miniporzioni di dolci con pochi ingredienti.

    RispondiElimina
  15. Ma che genialata!!! Grazie, ne avevo già sentito parlare ma non credevo si conservassero ...un mese hai detto? benissimo; una bella idea per i regali di Natale. :-)

    RispondiElimina
  16. è davvero una bella idea!!! mi piacce un sacco!

    RispondiElimina
  17. bella idea! ma dovrei regalarli, in casa non credo che arriverebbero a un mese di vita :-D

    RispondiElimina
  18. Questa p una genialata!!! Non conoscevo il metodo ma tu l'hai spiegato alla perfezione...ora non ci resta che provare!!!! Grazie cara, splendida idea!

    RispondiElimina
  19. ma è un'ideona!:) proverò..! :) è una roba tipicamente tedesca? perchè in svizzera non le ho mai viste!... praticamente lievitano nel barattolo aperto ..e appena sfornate basta chiuderle? Mi sembra irreale tanta semplicità. :) Potrebbero andar bene i barattoli bormioli per la marmellata????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da diversi anni ormai trovo questi barattolini sulle riviste tedesche, ma credo sia una moda partita dagli States. Si usa il lievito chimico in polvere, quindi la torta cresce in forno. I barattoli devono essere lisci, dei cilindri senza rientranze, tipo un bicchiere.

      Elimina
  20. A quale tempertura è consigliabile infornare? I soliti 180° consigliati per la cottura dei dolci o meno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Penso tu possa tranquillamente seguire l'indicazione riportate per la ricetta che desideri sperimentare in barattolo. Io ho infornato a 180°.

      Elimina
  21. Troppo forte questo metodo! Son proprio curiosa adesso :-) Baci!!

    RispondiElimina
  22. ciao Antonella, ma che bella idea!! Non conoscevo assolutamente questo metodo di cottura e conservazione e tutto ciò che è strano mi attira :-)
    QUindi i barattoli di vetro devono essere adatti ad andare in forno? Vado a vedermi il link.
    Grazieeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che tutti i barattoli che contengono conserve e confetture sono adatti alla cottura in forno, sai?

      Elimina
  23. Carini!!Domandina:ma i barattoli riciclati della marmellata non vanno bene?Non reggono la cottura in forno?
    Ciao e complimenti come sempre.
    Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, vanno bene. L'importante è che siano lisci, come un bicchiere, altrimenti come fai a sfilare la torta?

      Elimina
    2. Ok,grazie .Se li provo te lo faccio sapere.
      Baci
      Rita

      Elimina
  24. Carinissima l'idea del barattolo. Ricetta da provare....
    Susy di ricotta...che passione

    RispondiElimina
  25. ammazza che ideona!!!
    bella davvero, complimenti ai teteski!!!
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
  26. Carina questa idea. Vogliamo organizzare da Eataly al ristorante piemontese dove si mangiano funghi e tartufi?
    Ciao

    Enrico

    RispondiElimina
  27. che spettacolo! questa me al segno e la provo di sicuro, è l'idea di sapere che ho una torta pronta in dispensa, per le evenienze, che proprio mi piace... provo provo!!

    RispondiElimina
  28. Avevo già visto questo post ma non avevo commentato. Tiri fuori davvero delle trovate sensazionali Anto! Questa non l'0avevo mai sentita.... E a dirla tutta non vedo l'ora di provare!

    RispondiElimina
  29. Fatti con questa ricetta, il sottovuoto si è formato, li ho preparati negli stampi riciclati, l'unica cosa ho notato che i dolci si sono un pò assestati e ritirati, quindi staccati un pò dal barattolo, ma questo forse dipende dal tipo d'impasto utilizzato, cosa ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Giovanna. I miei non si sono ritirati, sono rimasti intatti, ma un leggero distaccamento del barattolo lo noto anch'io.

      Elimina
    2. Questa è un favolosa idea, specialmente per chi affetto da celichia fatica spesso nelle feste di compleanno ad avere dei dolcetti per se, oppure la torta non la si può mai mangiare così il celiaco può portarsi sempre la sua tortina ..appena sfornata.grazie!!!

      Elimina
  30. Ma dai!!! nel barattolo in vetro da congelare avevo provato le crostatine, ma congelate crude, questa cosa mi sembra davvero geniale...la provo di sicuro!
    Ciao, grazie!

    RispondiElimina
  31. ...e grazie anche per l'indirizzo del sito, finalmente dei bei vasetti che si possono acquistare anche in piccole confezioni!!
    ciao

    RispondiElimina
  32. Che cosa carina... ci devo provare!!! Ben trovata anche qui, vedo che trovero' un sacco di spunti interessanti... :))

    RispondiElimina
  33. ciao! bellissima idea!!! oggi ho provato con 2 barattoli che avevo in casa, ma volevo proprio regalare delle tortine agli amici per Natale, così ho guardato il sito che hai consigliato per i vasetti. avrei una sola domanda: insieme ai barattoli ti mandano già il coperchio o lo devo acquistare da parte?! perchè c'è scritto "vasetto in vetro con tappo a vite", ma il prezzo mi sembra veramente basso per vasetto+tappo.
    grazie mille.
    e ancora complimenti!!
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania. Io ho ordinato i baratto lini da 230ml, ed ho ricevuto anche i tappi, senza doverli ordinare a parte.

      Elimina
  34. Che bellezza!!! ho appena ordinato i barattoli. Tu che ricetta hai usato per i tuoi dolcetti? Gazie mille Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei barattoli che vedi in foto ho messo l'impasto del ciambellone allo yogurt e cosparso in cima con scagliette di mandorle. In precedenza avevo provato la torta caprese ( cioccolato e mandorle).

      Elimina
  35. MERAVIGLIA DELLE MERAVIGLIE..... Che schianto, voglio provarle immediatamente... Compliment

    RispondiElimina
  36. Ho cotto di tutto nel barattolo...ma la torta !!!! Voglio provarci subito. Noi siamo nuove (siamo due sorelle ed abbiamo aperto anche noi un blog) e sicuramente ti verremo a trovare spero che contraccambierai anche tu la visita
    Ciao ed a presto
    Patrizia

    RispondiElimina
  37. Piacere di conoscerti! Grazie di aver condiviso quest'idea...mi sono aggiunta ai tuoi lettori per non perde di vista tutte queste delizie!!!
    eilsa

    RispondiElimina
  38. non conoscevo il dolce in barattolo,lo proverò prestissimo

    RispondiElimina
  39. maaaa....
    se si usano i barattoli della marmellata, ad esempio, per uso personale, e la torta si mangia con il cucchiaio?
    oppure la si taglia con coltello e la si sforma in qualche modo?
    i barattoli svasati nn son facili da reperire, a meno di comprarli ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi provarci, ma mangiare degli impasti ciambellosi con il cucchiaio non è il massimo. In ogni caso,in qualche modo riuscirai a sformarli. Diciamo che il barattolo adatto è molto più indicato, soprattutto se , ad esempio, vuoi utilizzarli come regalini natalizi :)

      Elimina
  40. Ciao,, splendida idea e grazie per averla condivisa .. i barattoli che hai acquistato tu sul sito che hai segnalato è il modello "twist off 82"?... appena proverò a farlo ti farò sapere come è andata.. Buona vita a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Daniela. Ho preso due modelli diversi di twist of 82, mi pare da 230ml. Le tortine vengono della grandezza di un muffin, di quelli cicciottelli. Puoi usare anche il pot in vetro a chiusura meccanica, per una tortina più grande, togliendo in forno la guarnizione, tipo questo: http://www.bottiglie-e-vasi.it/shop/Vasetti-per-Marmellata-e-Giare/400ml-Pot-in-vetro-con-chiusura-meccanica.html

      Elimina
    2. Scusa, intendevo questo, poco più piccolo: http://www.bottiglie-e-vasi.it/shop/Vasetti-per-Marmellata-e-Giare/370ml-vasetto-in-vetro-con-chiusura-meccanica-e-tappo-in-vetro.html

      Elimina
  41. ma il dolce esce? come esce? avrei paura che si incastri e non esca.

    RispondiElimina
  42. la mia paura sarebbe a non far uscire la torta dal barattolo. esce? eventualmente si potrebbe fare anche con dolci al cucchiaio.

    RispondiElimina
  43. la mia paura sarebbe che la torta resti incastrata nel vasetto. esce? si può fare anche con i dolci a cucchiaio.

    RispondiElimina